01

Con Horienta apre il Wine&Spirit Trading Center nella FTZ di Hainan

Alla presenza del Primo Segretario del PCC di Haikou (capitale provincia di Hainan), del sindaco di Haikou, dell'Assessore alle Politiche di Internazionalizzazione, Dirigenti della locale Camera di Commercio, della Dogana e della CIQ (China Inspection Quarantine), YS Wine e Horienta, si è svolta il 21 marzo, presso la struttura della Free Trade Zone di Hainan, l'apertura del centro logistico e piattaforma di business "Wine & Spirits Trading Center. Questa formale apertura, che sarà seguita a breve dalla cerimonia ufficiale, sancisce la formalizzazione di un percorso che il gestore della Free Trade Zone di Hainan ha intrapreso e che porterà questa area della provincia più turistica della Cina, a diventare polo di commercio B2B per gli operatori della zona. Il Trading Center infatti, è destinato ad ampliare la tabella merceologica verso altri settori, come la moda, il design e complementi di arredo, agro-alimentare, macchinari per l'agricoltura, la sanità.


Per Horienta questo è un concreto risultato che ripaga l'impegno dedicato alle aziende, che attraverso YS Wine oggi hanno una vetrina permanente in un contesto privileggiato come quello della Free Trade Zone.

A livello architettonico sono stati inseriti ovvii riferimento al mare (essendo la provincia il paradiso tropicale della Cina) come le due gradi conchiglie posto al muro dell'ingresso e e gli scaffali dei vini a forma di chiocchiola che richiamano le onde.

E' indubbio che il commercio in tutta la Cina vive una fase di assestamento economico, dovuto in parte al taglio da parte del Governo Centrale ai folli consumi pubblici (si vocifera che in 3 anni l'amministrazione pubblica cinese si è mangiata quasi tutto il debito pubblico italiano !). Soluzioni come quella presentata nella FTZ di Hainan tuttavia rappresentano una risposta strutturata e con certificazione di origine sui prodotti importati, che era attesa dal mondo del commercio, che deve rispondere alla crescita culturale del consumatore.


Hainan poi ha ottime chance da giocarsi, perchè, in risposta alle nubi tossiche che ricoprono le grandi città della Cina Mainland, la gente cerca un posto con il cielo blu. E chi meglio di Hainan può offrire questo. Sono quindi previsti in forte crescita gli afflussi turistici sull'isola (47 milioni di visitatori nel 2013). Un altro parametro importante: quest'anno quando in tutta la Cina il prezzo delle case scendeva l'unica provincia cha ha registrato un lieve aumento e' stata la Provincia di Hainan grazie alla domanda che arriva appunto dalla Cina interna. E' in questo particolare momento che è interessante rafforzare gli investimenti e consolidare ancor di piu' l'esistente rete commerciale per essere pronti nella nuova impennata economica che ci sara'.
 
Morale: le prospettive di sviluppo sono buone, ma bisogna essere sul campo tutti i giorni, perchè spesso la programmazine non e' mai al passo con i cambiamenti in Cina, e le aziende italiane hanno enormi opportunità commerciali da cogliere dedicando presenza attiva e con l'aiuto di chi, come Horienta, può indicare la strada da seguire.
 
Dalla Ftz di Haikou e' tutto.
 
Jimmy Yin Horienta China

Fresh News

Il Vietnam raccontato da chi ci lavora

“I vietnamiti? Tenaci, orgogliosi e ...

SEGUE

Cina seconda Economia Mondiale

La notizie era già nell'aria da tempo ...

SEGUE

Esportazioni Tessili Vietnam

Viet Nam: esportazioni tessili aumento ...

SEGUE

Aprire una catena di ristoranti in Vietnam ?

Luca Scale è co-proprietario di una ...

SEGUE